Bianconiglio e Gegeniglia
   I VIAGGI E LE GITE DI DUE MOTOTURISTI

Indietro
ItinerariHomePage
 

12-13 settembre 2015: LeMotocicliste+Una a Santa Massenza
(e sopralluogo del 6 settembre)

        

Chi sono LeMotocicliste+Una? Eccole: Agnese (e Antonio), Anna (e Giuseppe), Lorella (e Luigi), Luana (e Giuseppe) più Raffaella (e Nino)

Luigi, Luana, Giuseppe, Nino, Giuseppe
Antonio, Agnese, Anna, Lorella, Raffaella

Da un po' di tempo Bian e Gege volevano andare a fare una visita culturale alla Centrale elettrica di Santa Massenza, ex-ENEL e ora Hydrotour Dolomiti. Allo stesso tempo ci si azzardava a organizzare una gita del gruppo che Raffaella (che parla anche coi sassi facendosi pure dare retta) era riuscita a mettere insieme... ed ecco cosa ne è uscito, previo sopralluogo. Il programma di viaggio di Bian è stato presentato in occasione di una pizzata casalinga in cui si è scelto anche il luogo del pernottamento.

 

La

Programma di viaggio

Sabato 12 settembre 2015: le Motocicliste fanno le curve, la Raffimobilista l’autostrada e ci si trova a Riva del Garda per il pranzo, alle 13.

Ritrovo delle Motocicliste sull’autostrada A4 appena superato il casello di Sesto San Giovanni direzione Bergamo, alle ore 8.59, tutti col pieno e casco ben allacciato. Saluti veloci tanto abbiamo due giorni per stare insieme. Si esce a Brescia Ovest (stima ore 9.40, 77 km dalla partenza). La prima pausa caffè può essere fatta a Nave (ore 9.55, 90 km dalla partenza) oppure al bar ritrovo delle Coste di Sant’Eusebio (ore 10.10, 100 km dalla partenza) oppure a Crone, sul lago d’Idro (ore 10.40, 130 km dalla partenza). Si percorre la Valvestino con sosta fotografica (nelle soste fotografiche NON ci si toglie il casco!) e si arriva sul lago di Garda a Gargnano (ore 11,45, 160 km dalla partenza). Si riparte sulla Gardesana Occidentale in direzione di Riva del Garda dove si arriva alle 12.40 dopo 190 km dalla partenza.

ANDATA: 2- Nave, 3- Bar Coste S. Eusebio, 4- Lago d’Idro, 4-5 Valvestino, 5- Gargnano, 6-Riva del Garda, 7- Castel Beseno, 8- Faedo agriturismo

La Raffimobilista può infilare da casa la Tangenziale Nord, raggiungere la A4, percorrerla fino a Peschiera del Garda, qui uscire e prendere la bretella per Affi, rientrare sulla A22, uscire a Rovereto Sud per prendere la SS240 per Mori – Nago – Torbole – Riva del Garda, totale 170 km, 2h40, quindi se parte alle 9.30 ha tutto il tempo.

Nel pomeriggio si possono visitare, in alternativa: Castel Beseno nella valle dell’Adige, castello di Drena, castel Toblino (solo visita esterna, è oggi un ristorante) o anche starsene a Riva del Garda, nel tardo pomeriggio si raggiunge (dopo circa 80 km da Riva del Garda) il nostro agriturismo in collina: Agritur Ai Molini, Via Molini 6/8, Faedo TN, tel. +0461651088 (uscita A22 San Michele all’Adige, la prima dopo Trento in direzione Bolzano)

Domenica 13 settembre 2015: ore 10.30 visita della durata di due ore alla centrale elettrica di Santa Massenza per un viaggio nel magico mondo dell’energia (15€ cadauno tranne che il venerando Nino che paga 8 €). La centrale dista 35 km dal nostro agriturismo. Partenza alle 9.29 al massimissimo, almeno il capogita deve essere alla centrale alle 10.15. Si prende la A22 a San Michele all’Adige in direzione Verona e si esce a Trento Centro, quindi SS45 Bis direzione Comano Terme, tra Vezzano e Padergnone c’è il lago di Santa Massenza sulla cui riva c’è la centrale elettrica. La Raffimobilista può arrivare anche alle 10.25.

Terminata la visita, pranzo al ristorante pizzeria Fashion Bar 2 Laghi e nel pomeriggio le Motocicliste rientrano per strada da definire insieme: alla Raffimobilista conviene riprendere l’autostrada a Trento  Centro e fare la stessa strada dell’andata (stima 3 ore), le Motocicliste potrebbero puntare per Ponte Arche, Tione di Trento, Ponte Caffaro e da qui la strada dell’andata, oppure svoltare per Bagolino, Croce Domini, Esine, Lovere, Val Cavallina, Bergamo, Milano (totale 220 km, 4h30 con le soste)

6 settembre, sopralluogo: meglio sapere dove si va quando ci si porta dietro altre tre moto e un'auto che non sono quasi mai uscite dalla rete autostradale... meglio andare a vedere programmando il... navigatore cartaceo! E così ci siamo fatti un giretto sulla Gardesana Occidentale presa da Brescia Est (mai più in alta stagione!!!), abbiamo sostato a Riva del Garda prendendo nota dei posti per mangiare, siamo passati per le belle Marocche di Drò, (irrinunciabili, sono anchesì habitat del... Ramarro) costeggiato il lago di Cavedine e abbiamo studiato la strada più divertente e contorta per scendere da Trento alla Centrale (e di lì a una settimana sarebbe stata aperta una variante)

Tutte le indicazioni per arrivare alla Centrale per la strada più divertente


13 settembre, la partenza: che dire? Tutto secondo programma a parte i tempi un po' dilatati: sosta in un bel bar di Nave (da ricordare per le brioches), poi sosta sul lago d'Idro a giocare sulle altalene, la lunga e tortuosa Valvestino, piccola Norvegia italiana e poi, a Gargnano, il traffico di un soleggiato sabato di settembre. I contatti Whatsapp con la Raffimobilista la davano in anticipo su di noi, poi la tratta Rovereto-Mori ha pareggiato i tempi: siamo arrivati praticamente alla stessa ora, intorno alle 13.30, all'appuntamento a Riva del Garda. Per chi sa, il nostro correre avanti e voltarci non era un mettere fretta, ma un andare incontro agli amici senza perdere i contatti, visto che Nino e Raffaella non erano raggiungibili via cellulare in quel momento. La birreria Forst "Ristorante Commercio" già provata in precedenza è stata una scelta sicura. Dopo la passeggiata per Riva del Garda, sempre piacevole (e, a proposito, dal 2016 sarà visitabile anche la Centrale di Riva del Garda), si riparte tutti insieme per la Val Lagarina, destinazione Castel Beseno. Una volta arrivati al parcheggio dove Raffaella e Nino erano incredibilmente arrivati prima delle moto per aver imboccato correttamente l'ultimo bivio, per chi sa il nostro "scusa il ritardo ma siamo stati rallentati" non era rivolto a loro ma al camion che ci si era parato davanti una volta ripresa la strada corretta.

Dopo la visita, tutti ben incolonnati abbiamo raggiunto l'agriturismo immerso nei vigneti che ci avrebbe ospitato per la notte: cinque camere per noi cinque coppie, nessun altro ospite, a momenti la serata finiva a battaglia di cuscini :-D

14 settembre, la visita: sembriamo svizzeri... colazione in orario, discesa ben incolonnati all'autostrada, uscita per gli svincoli correti, arrivo alla Centrale alle 10. Per chi sa, era stato chiaramente detto, compreso e accettato che la visita costava 15€ cad. e che nessuno obbligava nessun altro a entrare. La cronaca della visita è riportata sul forum di Progetto Dighe, accessibile da questo link:

VISITA CENTRALE SANTA MASSENZA

 

Dopo la visita ci siamo accomodati ai tavoli del ristorante prescelto e poi, come da programma, siamo ripartiti: la Raffimobilista per autostrada e Le Motocicliste, sfidando qualche goccia di pioggia, per i laghi di Toblino e Cavedine, le Marocche di Drò, Riva del Garda, la val di Ledro con sosta caffè poco prima di Storo, il Lago Triste (è sempre il Lago d'Idro) e la stessa strada dell'andata fino a raggiungere la come sempre trafficata A4... e, per chi sa, in futuro meglio soli che male accompagnati ;-)

Tutte le foto

 


IndietroItinerariHomePage

Questo sito ha carattere esclusivamente amatoriale, non si intende infrangere alcun copyright.
Tutti i marchi citati nel sito possono essere registrati dai rispettivi proprietari.
Sito ottimizzato per una risoluzione orizzontale di 1024 pixel

Contatore delle visite dal 29/12/2009 al 26/11/2016 (vecchio hosting Digilander)


Contatore e statistiche dal 27/11/2016 (nuovo hosting XOOM)

Contatore per siti